Foligno

Calendario eventi

premiazione Concorso 

_201419513752.jpg

   
Lunedì, 25 Maggio 2009    

C'è un amico lassù nel cielo? è il tema della terza edizione del concorso proposto dall'associazione astronomica Antares 'io e il cielo' I consistenti premi predisposti come di consueto grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno e dei familiari di Stefano Checcucci a ricordo del quale il concorso è stato dedicato, sono stati consegnati sabato 23 maggio presso l'Auditorium San Domenico.
la giuria, composta dai prof,Rita e Sergio Marini per la sezione grafica e dalla prof. Patrizia Liviabella, dalla prof.Paola Rambotti e dalla prof.gabriella Serano, per la sezione letteraria , ha selezionato tra i numerosi lavori pervenuti Stefano Portuese(1°), Filippo Proietti (2°), Jessica Tommasi (3°), tutti della Carducci per la sezione grafica: Gioele Turrioni(1°) ,della scuola Galilei, Chiara Merlino (2°), della scuola Carducci e Rebecca Donati della scuola Galilei.
Altri 16 premi consistenti in libri e DVD di interesse astronomico sono stati assegnati ad alunni meritevoli anche delle scuole medie N.Alunno e G.Piermarini.
La sala video dell'Auditorium ha raccolto un ampi partecipazione di alunni insegnanti e genitori. L'efficace presentazione della giuria, il commento profondo del dott.Giuseppe Raponi, la lettura dei testi più significativi ha suscitato momenti di commozione. Il prof. Luciani Villani ,presidente dell'associazione Antares, ha sottolineato l'importanza di questa esperienza per i giovani, ha auspicato una partecipazione ancora più ampia per il futuro,ha ricordato l'impegno e la vivacità culturale di Stefano Checcucci e ,alla gradita presenza della moglie e dei familiari del prof. Paolo Maffei recentemente scomparso, ha evidenziato quanto i soci Antares siano riconoscenti all'astronomo folignate, fondatore e sostenitore dell'associazione e nello stesso tempo stimato e caro amico. Nel corso della manifestazione è stato proiettato il film “16 16”, un corto cinematografico realizzato dagli alunni della scuola di Belfiore, che ha vinto il premio nazionale Corto in Stabia 2009, sezione tecnologia. La trama è incentrata sulla figura di Francesco Iacobilli, erudito folignate del 1600, vista in parallelo con le vicende della messa all'indice dei lavori di Galileo Galilei ( ricorre quest'anno 400 anni dall'invenzione del telescopio) . L'ambientazione al tempo della Quintana e l'interpretazione dei ragazzi sono state molto apprezzate dal pubblico.

primo classificato

primo classificato

secondoclassificato

secondo classificato

terzo classificato

terzoo classificato

indietro

Questo sito usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione ed altre funzioni. Utilizzando il sito si accetta che questi tipi di cookie vengano posti sul proprio dispositivo.

Mostra l'informativa sulla privacy

I cookie sono stati rifiutati. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.

Si è acconsentito a porre i cookie sul proprio dispositivo. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.