Foligno

Calendario eventi

Nova Scuti 2019 

ingrnggi.gif

   
Lunedì, 04 Novembre 2019    

Nella piccola costellazione dello Scudo, verso la zona centrale della Via Lattea, e' esplosa pochi giorni fa (il 29 ottobre) una Nova, scoperta indipendentemente da tre astrofili giapponesi e dal telescopio robotico ASASSN.
Notare che le attrezzature usate dagli astrofili consistono in una Canon con teleobiettivo da 200 mm, messa su un inseguitore per compensare la rotazione terrestre, una attrezzatura alla portata di qualunque appassionato di fotografia.
La Nova e' stata scoperta a magnitudine circa 9.5: abbiamo quindi provata a riprenderla oggi 4 novembre con una Canon 550D e un obiettivo di soli 50mm di focale aperto a F/2.8. Non avendo un inseguitore abbiamo fatto 13 pose da 4s a 400 ISO e le abbiamo sommate con MaximDL per avere una posa equivalente di 52s. La Luna al primo quarto richiarava gia' apprezzabilmente il cielo, rendendo la cosa piu' difficile. La Nova e' al limite della strumentazione usata, ma e' chiaramente visibile.

Il confronto con il catalogo APASS9 ha dato una magnitudine V=9.8 ed r=8.7, indicando che la stella e' arrossata dalla polvere interstellare; analoghi risultati sono stati ottenuti con strumentazione professionale (http://www.astronomerstelegram.org/?read=13252).


Purtroppo in questa stagione la costellazione dello Scudo tramonta sempre piu' presto, per cui sara' difficile seguire l'evoluzione in luminosita' della Nova. Andra' meglio per gli osservatori dell'emisfero Sud.

Nov Sct 2019ann

 

indietro

Questo sito usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione ed altre funzioni. Utilizzando il sito si accetta che questi tipi di cookie vengano posti sul proprio dispositivo.

Mostra l'informativa sulla privacy

I cookie sono stati rifiutati. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.

Si è acconsentito a porre i cookie sul proprio dispositivo. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.